amici dell'arte lucera
Associazione Culturale Gruppo Teatrale

Amici dell'arte Lucera

youtubeFBfita teatro
Gli Amici dell’Arte di Lucera premiati al Festival Nazionale Fitalia per la commedia ‘Filumena Marturano’ di Eduardo De Filippo

Gli Amici dell’Arte di Lucera premiati al Festival Nazionale Fitalia per la commedia ‘Filumena Marturano’ di Eduardo De Filippo

primopiano > News

A Germano Benincaso assegnato il premio “miglior attore protagonista”, a Giuseppe Grasso il premio per la “miglior scenografia” ed alla compagnia nomination per il miglior spettacolo

La 48.ma Stagione teatrale del Gruppo “Amici dell’Arte” di Lucera si è conclusa con una nuova, significativa affermazione nell’ambito del Festival Nazionale del Teatro 2016 organizzato dalla Federazione Italiana Teatro Amatori la cui fase finale si è svolta nel Castello Ducale di Corigliano Calabro, in provincia di Cosenza.

La compagnia lucerina, inserita tra le 6 formazioni finaliste del Festival con lo spettacolo Filumena Marturano di Eduardo De Filippo, ha ottenuto due importanti e prestigiosi riconoscimenti: “Premio miglior attore protagonista” assegnato a Germano Benincaso e premio miglior allestimento scenico attribuito a Giuseppe Grasso. La stessa commedia ha ottenuto, inoltre, la nomination come “Miglior spettacolo”-

La selezione dei 6 spettacoli finalisti è stata affidata al Maestro Luigi Lunari, autore di opere teatrali, narrativa, originali televisivi e saggi, oltre che collaboratore per oltre vent’anni di Paolo Grassi e Giorgio Strehler al Piccolo Teatro di Milano.

Significative le motivazioni con le quali sono stati assegnati i due premi. L’interpretazione del personaggio di “Domenico Suriano” da parte di Germano Benincaso è stata così definita dalla giuria “Forte, a volte commovente, alterna forza fisica, rassegnazione ed affanno, senza cadere mai nello stereotipo”; altrettanto gratificante la motivazione che ha accompagnato il premio assegnato a Giuseppe Grasso per  la scenografia: “Allestimento scenico efficace e curato su più piani, assecondato da un accorato gioco di luci”.

Germano Benincaso, attore, regista ed autore teatrale, ha fondato il Gruppo “Anici dell’Arte” nel 1969 assumendone fin dall’inizio la direzione artistica e formando decine di attori- I primi anni di attività del Gruppo furono dedicati al alla rappresentazione di commedie del repertorio napoletano, nel 1975 Germano Benincaso scrisse e mise in scena la prima commedia in vernacolo lucerino: Ze Necole” (Zio NIcola”), un lavoro rappresentato per oltre cento volte in numerosi e prestigiosi teatri e rassegne su tutto il territorio nazionale. A quella prima, fortunatissima opera, ne sono seguite un’altra ventina rappresentate, oltre che dagli “Amici dell’Arte”, da numerose compagnie in italiano, o tradotte nei dialetti delle varie regioni italiane. Tantissimi i premi che Germano Benincaso ha ottenuto nel corso della sua lunga e luminosa carriera come regista e come autore ed altrettanto prestigiosi i riconoscimenti per meriti culturali e, tra questi, la nomina a Cavaliere Ufficiale della Repubblica ricevuta nel 1993 dal Presidente Oscar Luigi Scalfaro ed il recentissimo Premio “Eccellenza del territorio” assegnatogli nel maggio scorso dal Club Rotary di Lucera.

Per la Stagione Teatrale 2015-2016 gli “Amici dell’Arte” hanno allestito due commedie: “Tutta colpa du’ sciampagne” con la quale hanno partecipato al XV Festival nazionale di teatro di Lanciano aggiudicandosi altri due importanti riconoscimenti: il Premio per il “Miglior spettacolo” votato dal pubblico ed il “Premio miglior attore protagonista” assegnato ad Arturo Monaco e la “ripresa” di Filumena Marturano, il capolavoro di Eduardo De Filippo che la compagnia lucerina aveva rappresentato per la prima volta nel 1976 e, successivamente, nel 1985 nella prestigiosa “Sala Umberto” di Roma ed ancora nel 1992 al Teatro dell’Opera di Lucera.

Alla nomination come miglior spettacolo che il nuovo allestimento ha ottenuto nell’ambito del Premio FITA 2016 hanno offerto un valido e significativo contributo tutti i componenti del cast ed, in particolare, Luna Carratù, splendida interprete nel ruolo di “Filumena”, i due “caratteristi” Lello Spagnuolo e Ida Salvatore, oltre ai “giovani” che hanno impersonato i tre figli di “Filumena”: Pasquale Monaco, Luca Di Pierno ed Antonio Montuori.




<<pagina precedente